Scherza coi fanti...

L’email mi è arrivata in nottata e io l’ho letta appena sveglio.

Oggetto: Scherza coi fanti…
Testo: … e lascia stare i santi…
Fossi in te scenderei in strada a guardare come è messa la tua auto…
Smetti di pubblicare A pieno titolo e anche noi dimenticheremo la faccenda.

Poche parole ma chiare.
Mi sono vestito e sono sceso in strada.
Ho trovato la macchina con le gomme squarciate.
Mi sono scoraggiato, lo ammetto.
Per un attimo ho pensato che, forse, non ne vale la pena…
Poi mi è venuto in mente che su “Sette” in edicola da ieri ci sono ben quattro pagine dedicate ad Atlantide e mi sono detto che era davvero un sacco di tempo che non succedeva più.
Questo mi ha fatto pensare che, forse, qualcosa si sta muovendo… anche grazie al mio piccolo sforzo.
Ho preso coraggio.

Quando il gommista ha visto le ruote, mi ha chiesto con un mezzo sorriso:
“A chi hai ciulato la moglie?”
“A un vigliacco!” ho risposto con un sorriso triste.

__________